Napoleon Fashion Experience 2015


Arte, Moda e Tecnologia per raccontare lo spirito dell’Elba

23stilisti e fashion designer che esprimono l’eccellenza della produzione artigianale italiana di alta gamma, danno vita ad un progetto unico nel suo genereper promuovere il territorio elbano attraverso la narrazione dei prodotti artigianali e artistici di alta moda dedicati aitemi del viaggio e di Napoleone

Promuovere il territorio partendo dal genio creativo: è la sfida intrapresa dall’Isola D’Elbache,con il progetto Elba – The Napoleon Experience: Fashion mira a bissare il successo in termini di promozione turistica innovativa ottenuto lo scorso anno con il progetto“Elba, l’Eredità di Napoleone”(#elbamovie), web serie vincitrice di 12 premi nei principali concorsi internazionali.

Si tratta di un complesso progetto di promozione turistica esperienziale,che utilizza il modello della “collaborazione distribuita” e che coinvolge più mezzi di comunicazione, come la fotografia, il web, gli eventi dedicati e altri canali.

23 rinomati stilisti e oltre 200 artisti da tutto il mondo sono stati selezionati per interpretare lo spirito più autentico dell’”Elba Lifestyle”esviluppare il tema del viaggio e di Napoleone attraverso l’arte e l’alta moda,realizzando prodotti artigianali e artisticiispirati dai luoghi iconici dell’Isola d’Elba.

Il progetto, coordinato da Maurizio Goetz, Tourist Experience Design Strategist e Destination Manager dell’Isola d’Elba, è stato ideato e diretto artisticamente da Maristella De Giuseppe e da DonatoGrieco, fondatori del Gruppo ABOUT, con il supporto di Andrea Rossi, Experience e Communication Manager di VisitElba.

Questo progetto di Rigenerazione Esperienziale Territoriale”, commenta Maurizio Goetz,che stiamo portando avanti con il Gruppo ABOUT e con la collaborazione degli stilisti che hanno aderito al progetto, ha a che fare con un nuovo concetto di lusso, che esplora una dimensione più interiore e intima, incentrata sull’alta artigianalità e sul significato che ogni prodotto assume. I diversi capi e gli accessori moda, sono stati concepiti come supporto alla memoria di un’esperienza di viaggio che può essere vissuta all’Isola d’Elba e che gli stilisti hanno interpretato creativamente, ognuno a modo suo. L’obiettivo finale del progetto è la creazione di una nuova marca collaborativa, che si nutrirà dell’apporto creativo di tutti gli aderenti al progetto e che verrà sostenuta da una narrazione transmediale innovativa.

I 23 stilisti e fashion designer che stanno contribuendoalla rigenerazione identitaria dell’Isola d’Elba attraverso la creazione di abiti di alta sartoria, gioielli e accessori, ispirati al locus elbano, al viaggio e a Napoleone, coordinate dalle stylistMarina Sala e Lily Von Schattensono:

  1. Marina Sala – fashionsdesigner, Marina Sala Cashmere- Portoferraio, Italia
  2. Lily Von Schattenfashions designer, Barcellona, Spagna
  3. Cristiano Barbarulo – jewelrydesigner, gemellidapolso di Cristiano Barbarulo, Napoli,  Italia
  4. Sara Lubrano– jewelrydesigner, Gemelli da Polso, Napoli Italia
  5. Mario Talarico -fashion designer del 1860 fornitrice ufficiale della Casa Reale- Napoli, Italia
  6. Lello Antonelli– fashionsdesigner –Sartoria Antonelli , arte napoletana dell’abito cucito a mano su misura -Napoli, Italia
  7. Maurizio Marinella–fashionsdesigner, Marinella, Napoli, Italia
  8. Tramontano–fashionsdesigner Napoli, Italia
  9. Giorgio Borghi– jewellry designer-Galleria Vulca -Elba , Italia
  10. Baronio– fashion designer, Napoli
  11. Satriano Cinque, fashion designer, Napoli
  12. Grevi, fashion designer,   Firenze
  13. Andrea Breves -fashion designer – Caserta, Italia
  14. Di Mella, fashion designer, scarpe d’autore, Napoli, Italia
  15. The FancyPuffin, fashion designer, scarpe, L’Arboç del Penedès, Spagna
  16. Gala Gloves – fashion designer guanti – Napoli, Italia
  17. Albachiara– fashion designer – Napoli, Italia
  18. Nada for Nada– Jewellry designer – Napoli, Italia
  19. Calabrese 1924-fashion designer – Napoli, Italia
  20. Riccardo Ricci-fashion designer sandali gioiello- Napoli, Italia
  21. Luisa Brandi– fashion designer -LALITA – isola D’Elba ,Italia
  22. Giorgio Testi– fashion designer- Georges – Elba, Italia
  23. Diego Saitta– VisionaireMake up creatore di sculture scenografiche per HairStylist and make up ( Kryolan) ,Milano, Italia

Il prodotto che sarà realizzato consisterà nella sua prima fase:

diun servizio fotografico che si sviluppa in un racconto

diun video di backstagegirato durante lo shooting

di una serie di articoli con più tagli (moda, costume, territorio, architettura del paesaggio) che racconteranno il progetto attraverso una narrazione emozionale

di un minisito che raccoglierà tutti gli elementi del progetto

di un museo virtuale interattivo che utilizza tecnologie futuribili

di una serie di iniziative virali che fanno leva sui partner coinvolti

di una serie di canali commercialiper distribuire i prodotti “iconici” creati per il progetto

di una serie di eventi che permetteranno di vivere ”L’Elba Lifestyle”

Il progetto rientra in un piano più ampio di marketing strategico per il posizionamento e la valorizzazione dell’immagine dell’Isola toscana, voluto dalla “Gestione Associata del Turismo dell’Isola d’Elba”, incentrato su un nuovo modo di progettare l’esperienza turistica, come asset centrale nel processo di promozione turistica

Elba, the Napoleon Experience: arte e moda raccontano l’Isola dell’ImperatoreBonaparte

un omaggio al grande talento di Coco Chanel. Un abito ed un anello napoleonico creati per Aurora, lo spirito dell’Elba, il bottone di una giacca di lino interamente lavorata a mano. Un ritratto di un inedito Napoleone a cavallo. Il profumo essenza dell’isola che fa rinascere il rapporto con il proprio spirito. Una proustiana “pétite Madelaine” e un chiaro riferimento all’homo faber di Bergson.

Così si intrecciano alcuni degli elementi visivi, materici e filosofici, che rovesciano i paradigmi della comunicazione. Così si incastrano, come fossero tessere di un unico e grande mosaico, le anime di Elba, the Napoleon Experience Fashion, il progetto di promozione turistica dedicato all’isola toscana.

Parafrasando McLuhan, il territorio diventa mezzo, e l’esperienza ilmessaggio da veicolare.  Una ricerca identitaria, che volutamente si ispira a Proust e al suo concetto di memoria.

Elba, the Napoleon Experience: il progetto di Rigenerazione territoriale dell’Isola dell’Arcipelago Toscano

Il progetto nasce dall’intuizione di Maurizio Goetz, Tourist Experience Design Strategist, Destination Manager Isola d’Elba, Maristella De Giuseppe, Art director, architetto creatrice ed organizzatrice e Lello Grieco, Art Director, architetto, fondatori del Gruppo ABOUT, con il supporto di Andrea Rossi, Experience e Communication Manager di VisitElba.

Si tratta di un complesso piano di marketing turistico ed esperienziale, di posizionamento che intende promuovere il territorio dell’Isola d’Elbaattraverso la narrazione dei prodotti artigianali e artistici dedicati al tema del viaggio e di Napoleone.

La sua complessità sta proprio nel coinvolgimento di più mezzi di comunicazione, come la fotografia, il film, il minisito, il museo virtuale interattivo, eventi dedicati e canali commerciali che distribuiranno i prodotti iconici dell’Elba Lifestyle, creati e realizzati da stilisti elbani, nazionali ed internazionali da un progetto collaborativo.

“Stiamo parlando di Rigenerazione Esperienziale Territoriale”, precisa il professore, Maurizio Goetz e ha a che fare con un nuovo concetto di lusso, che esplora una dimensione più interiore e intima e che stiamo portando avanti con il Gruppo ABOUT.

Fashion design e arte rendono omaggio a Napoleone

Se l’anno scorso l’intuizione di Maurizio Goetz e Andrea Rossi aveva previsto la realizzazione di una webserie #elbaMovie – peraltro pluripremiata a livello internazionale e nazionale-  dedicata agli internauti, quest’anno, quasi nostalgicamente, si ritorna alle origini e si parte dai media analogici, che più rappresentano l’Italia dell’arte e  della moda.

Tra le eccellenze artigianali di nicchia interessate al progetto, non potevano mancare quelle del made in Italy. Moda e arte assieme danno vita a una storia di storie. Fil rouge che le lega tutte all’Elba è duplice: il personaggio di Napoleone e il viaggio.  Saranno quindi 23 gli stilisti coinvolti e oltre 200 gli artisti da tutto il mondo selezionati per interpretare lo spirito più autentico  dell’Isola d’Elba.

I GUANTI

  • Guanto da uomo colori Elba :

Con questo modello abbiamo cercato di riproporre i tipici colori che rappresentano l’isola d’Elba, senza trascurare un’ accurata ricerca di materiali che potessero interpretare la tipica eleganza dell’isola. Per questo modello abbiamo scelto il bianco oatmeal per il dorso mentre per il palmo il rosso, colori della bandiera d’Elba per l’appunto. Il guanto, interamente cucito a mano , è in pelle di carpinchos, foderato in puro cashmere.

  • Guanto da donna Elba con alamari:

Questo modello intende trasmettere due aspetti in contemporanea: da una parte la vistosa presenza delle api merovinge che Napoleone Bonaparte volle sulla bandiera dell’Isola, dall’altra un aspetto classico e al contempo moderno che potesse ben adattarsi al tenore degli abiti dell’epoca napoleonica. Il guanto in pelle Nappa color crema, presenta una chiusura con dei bottoncini impreziositi dalla presenza di alamari color oro. Sul dorso della mano abbiamo inserito una banda rossa con all’interno le 3 tipiche api color oro.

  • Guanto da donna Elba con pizzo:

Anche in questo caso abbiamo cercato di reinterpretare un classico guanto di pizzo accoppiato su pelle, in maniera tale da fondere il classico con il moderno. Anche in questo caso abbiamo scelto una pelle Nappa color bianco applicando sul dorso, come già accennato, del pizzo color avorio in maniera tale che il guanto mantenesse la grazia e la leggerezza di un guanto in solo pizzo. Anche in questo caso sul dorso, all’altezza del polso, abbiamo inserito tre api color oro, sempre per esprimere in maniera chiara il legame con la classicità merovingia alla quale Bonaparte teneva il particolar modo.

  • Guanto da Tight uomo :

il tight da sempre è accompagnato da un guanto idoneo. In questo caso abbiamo pensato di non rimaneggiare affatto il tipico guanto da tight in pelle, in considerazione del fatto che questo genere di abito di per sé è un capo classico che affonda le proprie origini sin dalla fine del XIX secolo. In questo caso abbiamo utilizzato una pelle Suede dal colore turchese, abbinato al panciotto dell’abito indossato dal nostro modello.


© Gala Gloves - P.I. 04777351216 - web agency

Pagamenti